Come intervenire nel processo di customizzazione

Come intervenire nel processo di customizzazione

Negli scorsi giorni, abbiamo dedicato un articolo alle aziende che trovano difficoltà a rispondere all’esigenza crescente di prodotti sempre più personalizzati, e che dunque necessitano di approcci e strategie per intervenire in modo efficace sul processo di customizzazione.

Proprio in quell’articolo abbiamo approfondito l’importanza di considerare non soltanto i processi principali ma tutti i processi appartenenti alla catena di valore del prodotto. E’ un passaggio fondamentale se si vuole proporre prodotti customizzati. Ridursi alle solite analisi sui processi di trasformazione non permette di avere una vista complessiva sul fenomeno e, come spesso capita, solo un punto di vista completo può dar luogo a delle sinergie estremamente efficaci in grado di evidenziare opportunità incredibili.

In questo articolo vogliamo, dunque, fornirti alcuni suggerimenti utili per capire su quali aree andrebbe condotto uno screening della situazione attuale e con quali obiettivi per ciascuna di esse.

Tre ambiti per indagare i processi a 360°

Abbiamo, dunque, capito che se parliamo di realizzazione di prodotti con alto contenuto di customizzazione, non possiamo fermarci ad analizzare solo i processi di trasformazione del prodotto. Esistono 3 aree di indagine dei processi:

  • La catena del valore di prodotto
  • Il modello logistico e produttivo
  • Le modalità che vengono utilizzate per incrementare la varietà di prodotto

La catena del valore di prodotto

Relativamente alla catena del valore di prodotto, già nel precedente articolo avevamo discusso alcuni dettagli utili a comprendere perché è necessaria un’indagine in questo ambito. Avevamo definito la catena del valore come lo strumento che ci può visualizzare tutti i processi che concorrono alla realizzazione di un prodotto. Ed è proprio questa la sua grande forza. Tipicamente, quando si decide di “mappare” l’area dei processi, si finisce col partire dai processi di trasformazione. Ovviamente sono quelli che spesso assorbono le maggiori risorse aziendali. Sono anche quelli che sono più direttamente coinvolti nella fase di generazione del valore per l’azienda. Ma, quando immaginiamo di voler utilizzare la leva della customizzazione di prodotto, l’equilibrio tra i processi di trasformazione e gli altri processi comincia a spostarsi, spesso a favore di questi ultimi. Ad esempio, assume grande importanza il processo di progettazione. Riuscire a progettare in maniera veloce, flessibile, efficiente diventa un must. Diventa altrettanto importante il processo di approvvigionamento. Avere a supporto di una produzione ad elevato grado di customizzazione una supply chain reattiva diventa un elemento necessario per ridurre le giacenze e, quindi, migliorare il cash flow aziendale.

La rappresentazione dei processi attraverso la catena del valore ci dà, dunque, la possibilità di visualizzare tutti i processi che concorrono alla realizzazione del prodotto e per ciascuno di essi ci permette di comprendere:

  • L’energia assorbita
  • I legami con gli altri processi all’interno della catena del valore
  • La frequenza e gli input di attivazione

Avere una rappresentazione chiara di questi aspetti, è il primo passo, fondamentale, per muovere le giuste leve nell’ottica di aumentare la propria capacità di realizzare prodotti con gradi di customizzazione elevata.

Il modello logistico e produttivo

Una volta analizzata la catena del valore, si può passare poi ad analizzare il modello logistico e produttivo. In qualunque produzione, per andare da un ordine cliente ad un prodotto finito da spedire, c’è una sorta di staffetta tra l’avanzamento delle informazioni e l’avanzamento dei materiali. Se ci focalizziamo in un contesto produttivo dove si realizzano oggetti ad elevato grado di customizzazione possiamo identificare due fenomeni importanti:

  • si muove un maggior numero di informazioni
  • il percorso da ordine a prodotto finito si allunga perché si attivano più processi

Questo è il motivo per cui diventa particolarmente importante avere un’analisi del modello logistico e produttivo. Avere ben chiaro quali sono i punti di scambio in cui un’informazione genera un avanzamento nel processo produttivo e se questi sono ben posizionati è un’informazione preziosa per semplificare il sistema. Così come è estremamente utile conoscere i tempi di esecuzione di ciascuna delle fasi di processo evidenziate nella catena del valore per immaginare come sovrapporre fasi che altrimenti rischierebbero di allungare troppo il tempo di evasione dell’ordine.

Modalità per incrementare la varietà di prodotto

Analizzati i primi due ambiti, è adesso il momento di passare ad analizzare il processo con cui l’azienda incrementa la sua varietà di prodotto.  Sappiamo bene quanto sia importante offrire al mercato una gamma vasta di prodotti e di varianti per ciascun prodotto. Più aumentiamo la nostra offerta, maggiori saranno le possibilità di piazzare una vendita. Fare uno screening sul processo con cui creiamo la varietà all’interno della nostra azienda è, dunque, un esercizio molto utile. Se, virtualmente, fossimo in grado di realizzare tutte le configurazioni di prodotto possibili appena uno step prima di consegnare il prodotto al cliente, avremmo un processo estremamente efficiente, redditizio dal punto di vista economico, veloce dal punto di vista della consegna al cliente.

Il punto focale in questa area, dunque, è capire:

  • dove, oggi, facciamo aumentare la varietà di prodotto
  • se questo è il punto più a valle possibile del processo di realizzazione

Quest’ultima analisi ci permette, in buona sostanza, di comprendere se i prodotti che offriamo sono generati da un sistema strutturato per far esplodere la varietà di prodotto in fondo alla catena del valore o meno. Unito alle due indagini precedenti, ci fornisce anche una chiara evidenza di quali sono le azioni immediate ma ad alto impatto che possiamo mettere in campo per portare rapidamente il nostro sistema produttivo ad un livello più elevato nell’ambito della capacità di realizzare prodotti customizzati.

 Conclusione: alla base della customizzazione vi è una specifica analisi dei processi

In conclusione, dunque, analizzare in maniera allargata i processi che portano alla realizzazione di un prodotto customizzato è un’attività cruciale per ridurre i tempi di realizzazione, a partire dalla progettazione sino alla produzione, ed aumentare l’efficienza del sistema.

È chiaro che non esiste un assetto dei processi univoco, che possa essere considerato ottimale per tutte le organizzazioni. Al contrario, ciascuno di essi sarà unico e dipenderà da contesto, risorse e caratteristiche dell’azienda e del prodotto. Ecco perché, prima ancora del giusto assetto produttivo, diventa essenziale avere ben chiara la strategia d’impresa: si vuole rispondere a specifiche esigenze di customizzazione? Ridurre i costi produttivi? Competere in termini di innovazione e performance? Dettare le tendenze? Standardizzare i processi?

Quale che sia la risposta, mettere in atto un approccio sistematico all’eccellenza delle performance globali della catena del valore legata alla produzione custom-made è possibile. Chiedi come agli esperti di WePower.

Carlo Marrazzo

Esperto di miglioramento delle performance dei processi, inizia il suo percorso professionale nel settore automotive, per poi spostarsi nella consulenza di direzione. Ha impostato e condotto con successo numerosi progetti di Lean Transformation e Operational Excellence in diversi settori aziendali, dapprima come manager di importanti gruppi aziendali e poi come consulente di direzione. Nel corso degli anni si è specializzato, soprattutto, nell’ottimizzazione delle performance di produzioni su commessa, dove i clienti finali richiedono prodotti ad alto contenuto di customizzazione. È un professionista con un forte focus sul risultato e con una grande capacità di guidare persone e organizzazioni nel raggiungimento di obiettivi sfidanti. È ideatore di ValueXcellence, il primo approccio per il miglioramento delle performance globali della catena del valore, dedicato alle aziende che, come la tua, fanno o intendono fare della customizzazione di prodotto una delle loro principali leve strategiche.